universita degli studi di cassino e del lazio meridionale
UnicasNet
Lunedì 21 Agosto 2017
ricerca

Dipartimento di ingegneria civile e meccanica
 

Progetto EnergeticaMente

Pubblicato alle ore 9:20 del giorno 14/11/2013

Mercoledì 11 dicembre, presso l'Aula Magna della Folcara, il Progetto Energeticamente è giunto al termine. Si sono classificati al primo posto del "corso-concorso" gli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "Cesare Baronio" di Sora per "aver realizzato il miglior Rapporto di Diagnosi Energetica con particolare riferimento ai rilievi planimetrici e stratigrafici in campo, agli strumenti di elaborazione predisposti per il calcolo del fabbisogno termico invernale e del relativo EPi e per il rigore metodologico adottato".
Questi i nomi degli studenti vincitori: Edoardo Alonzi, Piero Antonangeli, Emiliano Caldaroni, Ylenia Cretaro, Andrea Caschera, Fabrizio Gabriele, Daniele Iacoucci, Jacopo Muscedere, Federico Urbano e Svetlana Zagoruy. Complimenti vivissimi anche al prof. Danilo Sera, per la professionalità dimostrata nel supportare il percorso formativo proposto dal nostro Ateneo. Il Premio consiste in una Termocamera FLIR I3.
L'Istituto Tecnico "Majorana" di Cassino ha vinto il Premio Speciale “Miglior Poster“ per “aver sintetizzato e riproposto il Rapporto di Diagnosi Energetica del proprio edificio scolastico durante l’evento finale di EnergeticaMente con rigore formale e fantasia”. Il Premio consiste in una Centralina Meteo wireless.
L'IIS "Sandro Pertini" di Alatri ha vinto il Premio Speciale “Migliore capacità di comunicazione“ per “aver diffuso e comunicato nella propria scuola e sul proprio territorio il Rapporto di Diagnosi Energetica del proprio edificio scolastico con entusiasmo ed efficacia, avvalendosi anche di strumenti multimediali”. Il Premio consiste in un Termoigrometro Data Logger USB.
La commissione che ha valutato i lavori realizzati dalle 23 scuole partecipanti era composta dal dott. Claudio Bosi, presidente del Polo Energia e Ambiente della Regione Lazio, dall'ing. Andrea Forni dell’Enea e dai docenti dell'Ateneo che hanno coordinato scientificamente le attività formative: prof. Marco Dell’Isola, Direttore del Dipartimento di Ingegneria civile e meccanica; prof. Andrea Frattolillo, Responsabile Scientifico del Progetto e professore di Fisica Tecnica presso il DICeM; ing. Gaspare Giovinco, ricercatore presso il DICeM e docente di Tecnica del Controllo Ambientale; Ing. Alessandro Marciano, Responsabile della gestione e manutenzione degli impianti energetici dell’Ateneo.

Il Progetto, realizzato dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale in collaborazione con il Polo Energia ed Ambiente della Regione Lazio, ha riscosso un successo davvero notevole. Hanno aderito ben 23 scuole, rappresentative di una vasta area geografica e dei diversi indirizzi di studio. Istituti scolastici di Sabaudia, Aprilia, Formia, Venafro, Piedimonte Matese, Anagni, Frosinone, Cassino, Sora, Ferentino, Ceccano, Fondi, Pontecorvo, Alatri e Isernia hanno “concorso” per la realizzazione del miglior Rapporto di Diagnosi Energetica del proprio edificio scolastico.
Ciascuna scuola ha partecipato con una squadra composta da un numero massimo di 10 studenti, frequentanti l’ultimo anno del corso di studi, capeggiata da un team leader, docente, che ne ha coordinato i lavori e la formazione. Nell’ambito delle attività formative è stato erogato, presso l’Area di Ingegneria, un corso obbligatorio di 16 ore, somministrato in quattro lezioni, che ha affrontato le seguenti tematiche: principi di base di energetica e calcolo delle trasmittanze termiche; bilancio energetico sugli edifici scolastici; impianti termici e fonti rinnovabili; certificazione energetica degli edifici scolastici. Tutte le lezioni sono state registrate e rese disponibili, insieme al materiale didattico, sul canale iTunesU del nostro Ateneo, all'indirizzo https://itunes.apple.com/it/institution/universita-degli-studi di/id605064573.

Nelle pagine dedicate all’evento finale di “EnergeticaMente”, la giornalista Rita Cacciami, del giornale “L’Inchiesta”, ha inserito un sottotitolo che rappresenta puntualmente e acutamente lo stato d’animo della commissione giudicatrice nel prendere visione dei lavori svolti dalle scuole: “Hanno vinto tutti”.
L’enfasi della frase è davvero significativa, scegliere un “unico” vincitore è stato imbarazzante, dal momento che la qualità dei lavori svolti ha superato le nostre più rosee aspettative. Sono emerse capacità, competenze e conoscenze di grande livello. Nell’ascoltare gli studenti esporre con tanto entusiasmo il rapporto di diagnosi energetica del proprio edificio scolastico, abbiamo capito che gli obiettivi che ci eravamo prefissati proponendo questa importante iniziativa alle scuole, erano stati pienamente raggiunti, ovvero la sensibilizzazione degli studenti ad un uso efficiente dell’energia attraverso una formazione ad hoc.
Il successo di questo progetto scaturisce da due fattori fondamentali: la “qualità” degli studenti che hanno partecipato al corso-concorso e la professionalità dimostrata dai docenti/tutors nel supportare il percorso formativo proposto dal nostro Ateneo.
Ringraziamo tutte le scuole che hanno partecipato al progetto “Energeticamente” e rinnoviamo l’invito, agli studenti che hanno partecipato al progetto, a visitare i laboratori del Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica, qualora vogliano completare il percorso formativo già avviato.
A tutti gli studenti che hanno partecipato con profitto alle attività formative è stato rilasciato un attestato di partecipazione per il riconoscimento di 3 CFU, ai sensi del D.M. 270/2004, art. 10 comma 9 (ulteriori attività formative), spendibili presso il nostro Ateneo nell'ambito dei Corsi di Laurea afferenti l’Ingegneria Industriale e Civile.
La cerimonia di premiazione è stata trasmessa in Live Streaming sul canale WebVideo dell’Ateneo, di seguito il link per accedere al video: http://www.youtube.com/watch?v=EjD7GgJb4x8

Il DICeM

Pubblicato alle ore 15:37 del giorno 01/08/2012

L'istituzione del Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica (DICeM), avvenuta nel corso dell'a.a. 2011/2012, è da inquadrare nella generale riorganizzazione dell'Ateneo realizzata in applicazione della recente riforma dell’Università.
Il nuovo Dipartimento nasce dalla fusione del Dipartimento di Meccanica, Strutture, Ambiente e Territorio e parte del Dipartimento di Ingegneria Industriale. Dalla proficua sinergia venutasi a creare tra le differenti componenti culturali, trae alimento il serrato confronto e lo sviluppo delle diverse competenze ed esperienze teorico-sperimentali maturate nelle seguenti, principali macroaree: la fisica di base e dei piccoli acceleratori per uso industriale e medicale, la meccanica dei fluidi, la scienza dei materiali, l’analisi, salvaguardia, sviluppo e pianificazione del territorio e dell’ambiente, l’analisi e progettazione dei sistemi meccanici, degli impianti e sistemi energetici e delle strutture, della metrologia meccanica e termica. Il tutto è supportato dalla presenza di molteplici laboratori sperimentali di elevata specializzazione e dall’uso di una consolidata modellistica teorica che hanno consentito, e consentono tutt’oggi, d’intessere numerose collaborazioni nazionali ed internazionali e di fornire, altresì, qualificate consulenze tecnologiche a beneficio di industrie ed istituzioni pubbliche nei settori dell’ambiente, dell’energia, delle strutture, delle infrastrutture, dei materiali e della meccanica.



Unicas HelpDesk

"Più semplice della Mail più veloce del Telefono..."

Attraverso il Supporto online Unicas puoi contattare direttamente un ufficio o una segreteria per tutte le informazioni che riguardano l’Università di Cassino: tasse e contributi, piani di studio, immatricolazioni, iscrizioni, offerta formativa, esami e sedute di laurea, master, esami di stato, concorsi, gare, trasparenza, amministrazione, ufficio stampa, ecc…

ACCEDI AD UNICAS HELPDESK